Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

GRANDE MADRE
10/01/2014 Bologna

le sue labbra
lo sgretolarsi dei corpi come linee di tempesta

il divenir sabbia
l'apparir leggeri al giudizio degli storpi

il risvolto degli universi incrociati
il crollo degli antenati
e la poesia dei pianeti

la continua ricerca
che trova nel collasso
l'equilibrio dei mondi

il soffio
che incatena la carta alle parole

l'apparire immutati
lo scorrere del sangue
e i poli che ruotano a riportar l'alba
prima che i corpi si consumino

le radici che legano l'acqua alla luce
gli sguardi che cedono perchè osservati
l'incalcolabile distanza dell'infinito

il senso ruotato della vita
il ciclo magnetico
che sposta le anime e intere orbite

i giganti che han perso la strada
e le rughe
che teniamo per mano

Ascolta Grande Madre

Poesie pubblicata su "SENTIRE" Edizioni Pagine 2014
Poesia esposta alla mostra "BIANCO INDIGESTO" 2015

CRONOLOGIA POETICA

La Mela Verde

1980 -1993IL TEMPO E' UN AMICO DIFFICILE

L'Arcana Tentazione

1993 - 1998 - Solo chi saprà ascoltare la tortura d'ogni singola parola, potrà cogliere un soffio della mia vita.

Il Bianco e il Nero

1998INTRATTENIMENTO POETICO

Madrigale

1998 - 2000BANALISMI DI ACUTA OSSESSIONE

Cromosomnia

2000 - 2002SPASMI, RINUNCE E SILENZI

Disarmonie

2004 - 2005 - POESIE

Stanze

2006 -2008L'ARCHITETTURA DEL SENTIMENTO

L'Anonimo Assoluto

2012 - 2014L'UNIVERSO POETICO

Ψ PSI

2016 - 2018 - SCIENZE POETICHE