Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

ANNI LUCE

sono seduto in questa clessidra
senza pace
senza riflessi ne fessure
e guardo le mie gambe arrovellarsi
intrecciate e sublimi

al di fuori
c’è una realtà che condensa le persone
sono vive
respirano
s’intrecciano

si scontrano

e muoino per non sentirsi dire
che al di la di tutto
sono come ologrammi senza colpe ne virtù

testimoni casuali
padroni del nulla

e’ questo il dovuto a cui aspiriamo?
questa è la madre da cui tutti proveniamo?

eppure le gambe son tese
eppure cammino
e ascolto
e penso
penso a chi venera gli dei
senza mai averne visto uno
a chi aspira al meglio
senza aver mai patito pene

a chi rimpiange un amore per non averlo mai vissuto
e a chi
pensa all’amore per non pensare a lei
per tornare a casa la sera
e immergesi nei fuochi
delle passioni anemiche

Poesia esposta alla mostra "BIANCO INDIGESTO" 2015


CRONOLOGIA POETICA

La Mela Verde

1980 -1993IL TEMPO E' UN AMICO DIFFICILE

L'Arcana Tentazione

1993 - 1998 - Solo chi saprà ascoltare la tortura d'ogni singola parola, potrà cogliere un soffio della mia vita.

Il Bianco e il Nero

1998INTRATTENIMENTO POETICO

Madrigale

1998 - 2000BANALISMI DI ACUTA OSSESSIONE

Cromosomnia

2000 - 2002SPASMI, RINUNCE E SILENZI

Disarmonie

2004 - 2005 - POESIE

Stanze

2006 -2008L'ARCHITETTURA DEL SENTIMENTO

L'Anonimo Assoluto

2012 - 2014L'UNIVERSO POETICO

Ψ PSI

2016 - 2018 - SCIENZE POETICHE